Sab08292015

Last update04:16:08

Back Home Opinioni Società Strage Bologna, non si può far finta di nulla

Strage Bologna, non si può far finta di nulla

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

stragebologna-manif-webdi Giuseppe Giulietti - 26 luglio 2012
“Lasciateli stare, non dategli corda, Gelli e Fioravanti non meritano repliche…”, questo il parere di donne e di uomini che stimiamo, relative alle ultime provocazioni del duo massonico fascista. Per una volta non seguiremo il loro saggio consiglio, perché a nessuno può essere consentito di dileggiare e disprezzare la strage del 2 agosto, la memoria delle vittime, il dolore dei familiari, tanto meno se lo possono permettere questi due figuri.

Non si può tacere perchè se hanno deciso di ridare loro la parola a pochi giorni dalla strage, si voleva e si vuole inquinare le acque alla vigilia della grande manifestazione di Bologna.
Volevano e vogliono bloccare qualsiasi possibilità di proseguire nella ricerca della verità, magari eliminando segreti e riaprendo ” armadi della vergogna”.

In ogni caso qualunque siano le ragioni non si può consentire a Gelli di sghignazzare e di attribuire ad un mozzicone di sigaretta la causa della strage.
Per altro i protagonisti del depistaggio furono tutti ” piccoli fiammiferai” iscritti alla loggia P2, forse sarà il caso che i giudici convochino subito questo incappucciato produttore di tabacco..

Quanto a Fioravanti ha pensato bene di fare dell’ironia su Paolo Bolognesi, presidente dell’associazioni familiari delle vittime , che avrebbe perso solo la suocera, e, come è noto, la suocera ” non è la parente più amata”.
Ci sono battute che non si possono fare, soprattutto non può farle chi è stato coinvolto e condannato per quella strage.
Non ci sono giustificazioni possibili.

Non si tratta di non commentare questi deliri, ma forse bisognerebbe smettere di regalare microfoni a questi signori che hanno tentato di spiantare l’ordinamento democratico e hanno lasciato alle loro spalle una lunga scia di sangue.

Tra pochi giorni sarà il 2 agosto, a Bologna si ritroveranno i familiari delle vittime, sarà il caso di esserci, non solo fisicamente, ma anche simbolicamente, con blog, siti, iniziative, ospitando le voci di chi reclama giustizia e verità, lanciando in rete la campagna ” Il 2 agosto ci sarò”, chiedendo a tutti i media, in primo luogo alla Rai, di promuovere una giornata speciale, di ricostruire quella giornata, di ricordare depistaggi e silenzi, di tutelare una memoria senza la quale verrebbero meno dignità e civiltá.
No, non si può fare finta di nulla.

Tratto da: articolo21.org

* Pubblicato su “Il Fatto Quotidiano”

Le recensioni di AntimafiaDuemila

Sebastiano Ardita

CATANIA BENE

C'è un modello alternativo a...

Giulietto Chiesa

È ARRIVATA LA BUFERA

All’indomani dei tragici fat...

Gabriele Paradisi, Rosario Priore

LA STRAGE DIMENTICATA

Una strage impunita, una strag...

Francesco Vitale, Piero Melati

VIVI DA MORIRE

Palermo, a metà degli anni '8...

Rita Di Giovacchino

STRAGI

Introduzione di Luca Tescaroli...

Marco Travaglio

SLURP

Ecco perché l’Italia non è...

Simona Della Croce

IO SONO PEPPINO

Peppino Impastato è oggi uno ...

Stefania Pipitone

''L'ORA'' DELLE BATTAGLIE

La storia di un glorioso giorn...

LIBRI IN PRIMO PIANO

collusi-lppNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg
Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA

Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy.