Mar09232014

Last update07:55:03

Back La rivista Sommari Sommario Anno VIII Numero 1 - 2008 N57

Sommario Anno VIII Numero 1 - 2008 N57

  • PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

NON VOTATELI

In edicola dal 3 marzo 2008non-votateli

In questo numero:
Elezioni politiche 2008 ecco alcuni nomi da non votare a causa di un curriculum discutibile. Con un’operazione da manuale il Ros cattura Pasquale Condello, il “Provenzano” della ‘ndrangheta.
Scandalo sanità ed arresti eccellenti in Calabria per mafia, droga ed appalti.
Cosa Nostra è ad una svolta: quali saranno le sue future strategie?

Risponde per noi il pm Domenico Gozzo.
Duro colpo alla mafia trapanese: arrestato Grigoli, re della catena Despar e prestanome del boss Matteo Messina Denaro.
Un verdetto storico: il presidente della Regione Sicilia Cuffaro condannato a 5 anni ed interdetto dai pubblici uffici per favoreggiamento personale a singoli mafiosi.
Intervista all’avv. Tamburello: un viaggio nell’orrore delle stragi del ’92.
Gli affari ed i misteri dello Ior, la banca del Vaticano.
Ed altro ancora…

 

Pag. 1 NON VOTATELI
Editoriale
di Giorgio Bongiovanni

Pag. 2 ELEZIONI POLITICHE 2008
Elenco di alcuni dei candidati sconsigliabili per la condotta altamente discutibile sul piano etico, civile, sociale, politico e giudiziario.
di Redazione

Pag. 3 IN MANETTE IL "SUPREMO"
Catturato il superlatitante Pasquale Condello. Era il Provenzano della Calabria.
di Monica Centofante

Pag. 4 - 7 PER UN PUGNO DI VOTI
Alle elezioni regionali del 2005 i boss appoggiarono Mimmo Crea, ma vinse Fortugno. Che divenne un ostacolo da eliminare.
di Monica Centofante

Pag. 8 I BOSS: "QUEI POLITICI IN MANO NOSTRA"
Mafia, appalti e droga: 57 gli arrestati tra cui Pasquale Tripodi assessore dell’Udeur
di Monica Centofante

Pag. 9 WHY NOT: INDAGATO AGAZIO LOIERO
Prosegue l’inchiesta che vede indagati nomi eccellenti
di Monica Centofante
 
Pag. 10-15  COSA NOSTRA, ADDIO?
La vecchia mafia dei padrini è a una svolta. Tra colletti bianchi e nuove generazioni, chi saranno i volti nuovi dell’ “araba fenice”?
di Anna Petrozzi

Pag. 15 TORINO: IL REGNO DELLE "DUE SICILIE"
Per il racket il bingo di Moncalieri i palermitani avevano trattato con i fratelli calabresi

Pag. 16 INTERVISTA A DOMENICO GOZZO
E’ in atto un processo i metamorfosi mafiosa
di Lorenzo Baldo
 
Pag. 17-18  SPEZZATO ANCORA UNA VOLTA L'OLD BRIDGE
Società, attività della grande distribuzione, le nuove lavatrici del denaro sporco
di Silvia Cordella


Pag. 19 IL PIACERE DI FARE LA SPESA
Sequestrato il tesoro di Matteo Messina Denaro investito in supermarket e centri commerciali. Arrestato il suo prestanome: Giuseppe Grigoli, re della catena Despar
di Rino Giacalone
 
Pag. 20 INTERVISTA A GIUSEPPE LINARES
"E' ora di passare ai fatti"
di Rino Giacalone
 
Pag. 20 - 21 LE MANI DI "CICCIO" PACE NELLA "SICIL CALCESTRUZZI"
Al boss di Trapani un risarcimento di 130 mila euro per ingiusta detenzione
di Silvia Cordella
 
Pag. 22 ANCORA FORTE LA MAFIA AGRIGENTINA
La scalata del latitante Gerlandino Messina
di Maria Loi
 
Pag. 23 INTERVISTA A MICHELE COSTA
Mandamenti eccellenti
di Lorenzo Baldo

Pag. 24 - 34 CUFFARO CONDANNATO
5 anni e l’interdizione dai pubblici uffici perché favorì Guttadauro
di Silvia Cordella

Pag. 35 INTERVISTA A MIMMA TAMBURELLO
Dopo le stragi la speranza
di Lorenzo Baldo
 
Pag. 36 IL BIVIO DI MEZZOJUSO: LO PRENDIAMO O NO?
Chiesto il rinvio a giudizio per Mori e Obinu. La procura indaga sulle protezioni di cui ha goduto Provenzano nei 43 anni di latitanza
di Anna Petrozzi

Pag. 37 REPETITA IUVANT
Sempre valide le ragioni del "41 bis"
di Aaron Pettinari

Pag. 38 - 39 ADDIO CASTA DEI GIUDICI
Dopo la condanna del Csm De Magistris lascia la Anm. E in una lettera spiega le motivazioni.

Pag. 39 IL GIUDICE DI BERLINO
di Salvatore Borsellino

Pag. 40 UN ENIGMA SICILIANO
IV anniversario della morte di Attilio Manca
di Lorenzo Baldo

Pag. 41 - 43 TUTTI I SEGRETI DELLO IOR
Scandali, affari e misteri nella banca del Vaticano
di Curzio Maltese

Pag. 44 LA PESTE DEI RIFIUTI: I COLPEVOLI
Gli ultimi dati dell’Oms parlano di un aumeto vertiginoso, oltre la media nazionale, dei casi di tumore a pancreas e polmoni
di Roberto Saviano

Pag. 45 CONTRADA, "L'INFILTRATO" CHE SUSSURAVA ALLA MAFIA
di Marco Travaglio

Pag.46 DON RAFE' E TOTO' VASA VASA
di Sigismondo Panvini

Pag.47 - 48 PER UNA CULTURA DELLA LEGALITA'
- Limiti al mercato editoriale e pluralismo dell'informazione

- Partinico: fare informazione in terra di mafia - di Salvo Vitale
- 15° anniversario della morte di Beppe Alfano
- Fuori dalla massa - di Manuele Bistolfi

PAG. 49-50 LIBRI DI CASA NOSTRA
A cura di Stefania Virgili

Pag. 51 RASSEGNA STAMPA  ‘NDRANGHETA
A cura di Monica Centofante

Pag.52-56  RASSEGNA STAMPA

Le recensioni di AntimafiaDuemila

Mario Almerighi

LA STORIA SI E' FERMATA

Dai primi anni in magistratura...

Nando dalla Chiesa

MANIFESTO ANTIMAFIA

È ora di mettere a frutto cio...

Alex Corlazzoli

GITA IN PIANURA

Gita in pianura è un libro ch...

Marco Travaglio

E' STATO LA MAFIA

“Perché avvelenarci il fega...

Carlo Ruta

PIO LA TORRE LEGISLATORE CONTRO LA MAFIA

L’impegno parlamentare di Pi...

Giuseppe Casarrubea

PIANTARE UOMINI

Giuseppe Casarrubea ricostruis...

Antonio G. D’Errico

CAMORRA

Un ritratto spietato e crudo d...

Carlo Ruta, Jean-François Gayraud

COLLETTI CRIMINALI

La «mano invisibile», regola...

Salvatore Mugno

QUANDO FALCONE INCONTRÒ LA MAFIA

“Mi sono fatto le ossa a Tra...

Corrado De Rosa

LA MENTE NERA

Aldo Semerari. Tra i più impo...

LIBRI IN PRIMO PIANO

quarantanni-di-mafia-aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA

Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


la-verita-del-pentitoGiovanna Montanaro

LA VERITA' DEL PENTITO

Le rivelazioni di Gaspare Spatuzza sulle stragi mafiose



assedio-alla-toga-web
Nino Di Matteo e Loris Mazzetti

ASSEDIO ALLA TOGA

Un magistrato tra mafia, politica e Stato



apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta